ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Energia: ambasciatore Zelioli a “Nova”, cavo elettrico Italia-Montenegro opera formidabile

Roma, 14 nov 2019 11:40 - (Agenzia Nova) - Il cavo elettrico tra Italia e Montenegro è “un’opera colossale”: in termini monetari stiamo parlando di un investimento, sulle due sponde dell’Adriatico, di oltre un miliardo di euro. Lo afferma l’ambasciatore italiano a Podgorica, Luca Zelioli, in un’intervista ad “Agenzia Nova” in vista dell’inaugurazione del progetto in programma domani, venerdì 15 novembre, alla centrale Terna di Cepagatti (Pe) alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e, contestualmente alla centrale di Latsva (nei pressi di Kotor), dell’omologo montenegrino Milo Djukanovic. L’elettrodotto, che rappresenta il primo “ponte elettrico" tra Ue e Balcani, si snoda per 445 chilometri, di cui 423 sono posati a 1.200 metri di profondità nelle acque dell’Adriatico, sancendo un primato di lunghezza nel Mediterraneo per un’infrastruttura di questo tipo, mentre i restanti 22 chilometri sono posati nei territori di Italia (per circa 16 chilometri) e Montenegro (per circa 6 chilometri). (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE