IRAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iran: proseguono le proteste in tutto il Paese

Teheran, 01 ott 09:21 - (Agenzia Nova) - Autoveicoli e parti di edifici dati alle fiamme, oltre a detriti sparsi sulla strada: è questo lo scenario lasciato dagli scontri armati tra le forze di sicurezza iraniane e un gruppo di manifestanti avvenuto ieri nella città di Zehdan, capoluogo della provincia sudorientale del Sistan Balochistan. Le proteste hanno provocato almeno 19 morti, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa iraniana “Fars”, mentre fonti legate all’opposizione indicano un bilancio più grave, con 37 morti. Secondo i media, negli scontri è deceduto anche un alto ufficiale dei Guardiani della rivoluzione iraniana (i cosiddetti pasdaran), il colonnello Ali Musavi, comandante provinciale dei servizi di intelligence. Gli scontri sono avvenuti dopo la preghiera del venerdì, intorno alle 12, quando un gruppo di manifestanti ha lanciato un assalto a una stazione di polizia con gli agenti della sicurezza che hanno aperto il fuoco sui civili. Secondo l’agenzia di stampa “Irna”, tra i manifestanti diversi erano armati e parte dei gruppi insurrezionalisti che da anni combattono, conducendo anche attentati terroristici, contro il governo iraniano. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE