LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: Conferenza internazionale di Parigi voluta da presidente Macron si conclude senza impegni vincolanti (2)

Parigi, 29 mag 2018 18:37 - (Agenzia Nova) - I quattro leader libici riuniti a Parigi da Macron hanno semplicemente promesso di lavorare insieme per tenere elezioni parlamentari e presidenziali il 10 dicembre prossimo, secondo quanto riportato nella dichiarazione congiunta pubblicata dopo la conferenza all'Eliseo. "Ci impegniamo (...) a lavorare in modo costruttivo con le Nazioni Unite per tenere elezioni credibili e pacifiche (...) e per rispettare i risultati delle elezioni", si legge nella "dichiarazione politica" del “feldmaresciallo” Haftar, del premier di Tripoli Sarraj, del presidente della Camera dei rappresentanti Saleh, e quello del Consiglio di Stato al Mishri. Articolata in otto punti, la dichiarazione finale impegna le parti "ad accettare i risultati delle elezioni e a vegliare affinché un finanziamento appropriato e disposizioni solide in materia di sicurezza vengano messe in atto". Nel testo si legge che "le parti si sono impegnate a realizzare la loro base costituzionale e ad adottare le leggi elettorali necessarie entro il 16 settembre 2018, così come a tenere elezioni parlamentari e presidenziali il 10 dicembre. Il documento indica, inoltre, che le forze di sicurezza libiche ufficiali, con l'appoggio delle Nazioni Unite, garantiranno "il processo elettorale e l'esercizio del diritto di tutti i libici" che "esprimeranno pacificamente e democraticamente la loro volontà sul futuro democratico del paese". Nessun tentativo di "ostruzione" o "ingerenza" nel voto sarà tollerato. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE