SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Siria: l'uccisione del "califfo" Al Qurayshi riapre il confronto tra Usa e Turchia (2)

Roma, 04 feb 14:05 - (Agenzia Nova) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, di ritorno dal suo viaggio in Ucraina, ha contestato con forza l’utilizzo da parte di Washington delle milizie curdo-arabe Unità di protezione dei popoli (Ypg), spina dorsale delle Forze democratiche siriane (Fds) alleate della Coalizione internazionale contro lo Stato islamico guidata dagli Stati Uniti. “La Turchia ritiene che tutte le organizzazioni terroristiche dovrebbero essere combattute senza discriminazioni al fine di garantire la pace e la sicurezza internazionali”, ha dichiarato Erdogan. L’operazione per “neutralizzare” il leader dello Stato islamico, succeduto al fondatore del famigerato gruppo islamista Abu Bakr al Baghdadi nell’ottobre del 2019, rientra in un contesto regionale fortemente mutato rispetto a solo un paio di anni fa. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE