MED 2019

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Med 2019: Libia, Siria, Iran e Golfo i temi principali della seconda giornata di lavori (7)

Roma, 06 dic 2019 19:01 - (Agenzia Nova) - Siria e Yemen sono due dei paesi dove l’Iran è presente con delle milizie affiliate alla Repubblica degli ayatollah. I partecipanti al Med 2019 hanno parlato quindi del ruolo regionale dell’Iran e dei suoi impegni riguardo al programma nucleare. E’ necessario creare una coalizione militare arabo-occidentale per spingere l’Iran a mettere fine al suo programma nucleare, ha dichiarato il ministro degli Esteri israeliano, Israel Katz. Il programma nucleare dell’Iran rappresenta una minaccia anche per l'Europa, ha aggiunto il capo della diplomazia di Gerusalemme. Secondo Katz, Teheran sta mettendo a punto nuovi armamenti ed ecco perché il contenimento dell'Iran è nell'interesse di tutti, non soltanto di Israele. Inoltre, per Israele la Repubblica islamica rappresenta la principale minaccia alla stabilità dell'area perché sta cercando di portare avanti una rivoluzione sciita. E’ in questo quadro che prosegue il sostegno al governo siriano con l'obiettivo di creare una base stabile per attaccare Israele, ha aggiunto. Il ministro degli Esteri israeliano ha ricordato che c’è un canale di dialogo aperto con Mosca per arginare l’Iran e portare stabilità in Siria. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE