DONBASS

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Donbass: vertice Formato Normandia, confermati progressi ma ancora "molto lavoro da fare"

Parigi, 10 dic 2019 14:15 - (Agenzia Nova) - Uno scambio di prigionieri nella formula “tutti per tutti” da concludere entro fine anno, accompagnato dall’attuazione di un cessate il fuoco permanente del Donbass, la conferma degli impegni iscritti negli accordi di Minsk e la volontà di riunire il Formato Normandia nuovamente nei prossimi quattro mesi. Questi i punti concordati dai leader di Russia, Ucraina, Germania e Francia, riuniti ieri a Parigi dopo oltre tre anni per discutere le soluzioni diplomatiche al conflitto nel Donbass. Un vertice atteso da mesi, promosso in particolare dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, eletto nel maggio scorso, e che ha portato anche al primo incontro di persona fra quest’ultimo e l’omologo russo Vladimir Putin. Il summit del Formato Normandia di ieri, conclusosi in tarda serata e interrotto proprio da un lungo confronto bilaterale fra i capi di Stato di Russia e Ucraina, non ha portato ad alcuna “sorpresa” o a passi significativi verso un accordo di pace, pur confermando il clima positivo instauratosi di recente e fissando alcune tappe di rilievo nel dialogo diplomatico. Lo stesso Zelensky ha definito come “il principale risultato del vertice” la decisione di condurre entro le prossime settimane uno scambio di prigionieri nella formula “tutti per tutti” fra l’Ucraina e le autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk. (segue) (Frp)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE