GUINEA-CONAKRY

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Guinea-Conakry: presidente Condé a “Nova”, energia e agroindustria per diventare il granaio dell’Africa occidentale (2)

Roma, 12 lug 2016 18:00 - (Agenzia Nova) - In questi ed altri settori la Guinea è fortemente interessata a sviluppare una cooperazione con imprese italiane, tradizionalmente molto “forti nei campi dell'energia, dell'agroindustria, nel settore minerario delle infrastrutture”. Dopo un periodo di crescita incoraggiante nel 2011 e 2012 l’economia guineana ha subito un rallentamento dovuto in particolare alla diffusione del virus ebola sul suo territorio e al calo degli investimenti nel settore minerario, causato dal rallentamento dell’economia cinese e dal ribasso dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali. Secondo la Banca mondiale, questi fattori hanno ridotto la crescita del Pil al 0,4 e allo 0,1 per cento rispettivamente nel 2014 e 2015. L’agricoltura, diversamente dagli altri settori dell’economia nazionale, ha fatto registrare buone performance lo scorso anno, attestandosi come il principale motore di crescita. Secondo dati dell’istituto di credito di base di base a Washington il paese registrerà quest’anno una crescita del 4 per cento e del 5 e 6 per cento nei due anni successivi. Il settore agricolo, stima la Banca mondiale, continuerà a crescere al ritmo sostenuto degli ultimi anni. (segue) (Cas)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE