IRAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iran: rilancio dell'accordo nucleare in bilico, mentre Israele valuta opzioni per contrastare Teheran (2)

Roma, 02 set 13:37 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 31 agosto siti legati ai Guardiani della rivoluzione iraniana sono stati oggetto di un raid missilistico, attribuito a Israele, lanciato contro l’aeroporto di Damasco. Secondo l’Osservatorio siriano per diritti umani, organizzazione non governative con sede a Londra, almeno quattro missili hanno colpito la pista dell’aeroporto e depositi. Come da prassi, le Forze di difesa israeliane (Idf) non hanno rilasciato una dichiarazione in risposta agli attacchi attribuiti allo Stato ebraico. Secondo l’emittente israeliana “Kan 11”, l’attacco è avvenuto mentre un aereo iraniano stava cercando di atterrare all’aeroporto di Aleppo, costringendolo a cambiare rotta. Come osservano i media israeliani, tra cui il quotidiano “Jerusalem Post” quello condotto su Aleppo è il primo presunto attacco dello Stato ebraico dall’insediamento del governo guidato da Yair Lapid in carica per la gestione degli affari correnti dal primo luglio. L’azione segue l’attacco missilistico lanciato dagli Stati Uniti nel nord-est della Siria, avvenuto lo scorso 25 agosto contro le milizie affiliate all’Iran e in risposta agli attacchi missilistici al sito di sostegno alla missione Conoco e al sito di sostegno alla missione Green Village, dei giorni precedenti. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE