TERRORISMO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Terrorismo: si stringe la morsa di Boko Haram sul bacino del Lago Ciad, l’allarme di Amnesty International (5)

Abuja, 05 set 2017 18:55 - (Agenzia Nova) - Il più sanguinoso è stato quello avvenuto il 12 luglio scorso a Waza, dove sono rimasti uccisi 16 civili e 34 altri sono stati feriti a causa di un ordigno fatto detonare da una giovane ragazza in un’affollata sala giochi. La città più colpita è stata però Kolofata, nel distretto di Mayo-Sava, dove da aprile sono stati compiuti ben nove attacchi. Mora, la seconda città della regione del Lontano nord, è stata invece colpita tre volte. Numeri che inevitabilmente sollevano dubbi sulla reale efficacia della Forza multinazionale congiunta da 8.700 uomini messa in campo da Nigeria, Niger, Camerun, Ciad e Benin proprio con l’obiettivo di contrastare le attività di Boko Haram nel bacino del Lago Ciad. Allo stesso tempo, quest’ultima ondata di attacchi sembra rimettere in discussione i recenti proclami del governo nigeriano, che ha affermato in più circostanze di aver sconfitto “militarmente” i jihadisti. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE