Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 

L’incredibile storia di Anthony Albanese, “l’italiano” che potrebbe guidare l’Australia (3)

Canberra, 20 mag 12:53 - (Agenzia Nova) - Quello stesso anno Albanese si candidò per la guida del Partito laborista contro Bill Shorten, che tuttavia godeva di maggior sostegno tra i parlamentari e vinse. Questo non impedì a Shorten di nominare Albanese ministro ombra per le Infrastrutture e per il Turismo e, successivamente, ministro ombra per le Città. Albanese ci riprovò nel 2019, quando Shorten annunciò le dimissioni da leader laborista a seguito della sconfitta elettorale di quell’anno. Stavolta, all’età di 56 anni, riuscì a ottenere la guida del partito e, dunque, a diventare leader dell’opposizione al primo ministro uscente, il liberale Scott Morrison. Proprio a quest’ultimo Albanese contenderà domani la guida del futuro governo australiano. Gli ultimi sondaggi attribuiscono al laborista un vantaggio pur assottigliato rispetto a qualche settimana fa. Le elezioni sono seguite con grande attenzione dagli osservatori internazionali, poiché negli ultimi anni l’Australia è diventata un tassello cruciale dell’architettura di sicurezza degli Stati Uniti nell’Indo-Pacifico, una regione destinata a diventare sempre più centrale nello scenario globale. Albanese si è già detto pronto, in caso di vittoria, a volare a Tokyo per partecipare al vertice Quad assieme al presidente statunitense Joe Biden e agli omologhi di Giappone e India, rispettivamente Fumio Kishida e Narendra Modi. Sempre in caso di vittoria, Albanese sarà il primo leader di origine italiana ad assumere la guida di un Paese anglosassone. (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE