OSCE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Osce: presidente Sioi Frattini a "Nova", esperienza italiana può contribuire a risolvere "frozen conflict" in Europa (8)

Roma, 17 gen 2018 13:07 - (Agenzia Nova) - Da alcuni osservatori una risoluzione positiva della questione della Transnistria potrebbe favorire l'adesione, o comunque l'avvicinamento della Moldova ad alcune delle principali organizzazioni internazionali: su questo tema il presidente Frattini ha un'idea precisa. "Assolutamente escluderei di considerare la Nato come un obiettivo possibile per la Moldova, faremmo un errore ancora più grave quando si ipotizzò l’adesione della Georgia. La Nato non si porta in casa il problema: paesi come Moldova e Georgia che hanno proprio per la loro storia dei legami, delle trazioni e delle popolazioni profondamente o totalmente russe, l’idea della Nato sarebbe controproducente per una stabilità futura", sostiene l'ex ministro. "Escludendo l’idea della Nato, che i moldavi non credo abbiano in mente, probabilmente dovremmo ragionare di un avvicinamento all’Ue e questo può avvenire in tanti modi. Io credo che sia quello degli accordi di associazione e partenariato e non di pensare all’adesione. Prima riconciliamo il paese, poi inizierà un lungo percorso che passa per lo stato di diritto, per le riforme istituzionali: la Moldova è uno dei paesi in cui il fenomeno corruzione è uno dei più gravi e le autorità moldave devono farci i conti, le principali forze politiche ne sono consapevoli", aggiunge il presidente della Sioi. (segue) (Les)

"A Nova il mio apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni con impegno, serietà, professionalità e quantità e qualità delle notizie"

Franco Frattini
Presidente aggiunto del Consiglio di Stato
21 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE