CORNO D’AFRICA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Corno d’Africa: la dichiarazione di pace fra Etiopia ed Eritrea apre nuove prospettive per l’intera regione (11)

Roma, 02 ott 2018 17:50 - (Agenzia Nova) - Inoltre, i paesi rivieraschi del Mar Rosso, oltre che la Turchia, la Cina, la Russia, gli Stati Uniti e alcuni attori europei, hanno intensificato le loro attività nell'area e anche l'Unione europea potrebbe avere grande influenza, ha proseguito Del Re, rilevando inoltre come l'Italia intrattenga rapporti di amicizia storici con Etiopia ed Eritrea (rapporti che potrebbero ulteriormente intensificarsi con la visita annunciata, ma non ancora confermata da palazzo Chigi, del presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad Addis Abeba e ad Asmara la prossima settimana). “Una continuità storica confermata ad esempio dalle due grandi scuole italiane statali ad Addis Abeba e ad Asmara in cui crescono i figli dei due paesi. Nel Corno d’Africa l'Italia già esercita un ruolo di primo piano (spesso fuori dai riflettori mediatici) nella sicurezza marittima, in Somalia, nella partnership a tutto campo con l'Etiopia, con una base militare logistica a Gibuti”, ha osservato il viceministro, ricordando inoltre come siano molte le imprese commerciali italiane in Etiopia e quanto sia forte il loro potenziale incremento grazie al nuovo assetto che potrebbe portare più investimenti esteri nella regione e una progressiva integrazione economica con l’area di libero scambio. (segue) (Res)

"La costante attenzione a temi e zone meno notiziabili del mondo, costituiscono un valore aggiunto per Nova"

Emanuela Del Re
Rappresentante Speciale dell'Unione Europeaper il Sahel
20 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE