LIBANO

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libano: tutte le sfide del terzo governo Hariri (11)

Roma, 01 feb 2019 17:14 - (Agenzia Nova) - Il debito pubblico del Libano è passato da 54 a 83,6 miliardi di dollari dal 2011 al 2018. Nel paese sono le banche locali a prestare il denaro allo Stato, sia in modo diretto, con la sottoscrizione di obbligazioni, sia indirettamente. Tuttavia, per continuare a finanziare lo Stato, le banche devono poter contare sulla crescita dei loro depositi. Le risorse delle banche diminuiscono di pari passo con l’aumento delle richieste da parte di finanziamento da parte dello Stato. La crescita dei depositi è principalmente costituita dalle rimesse dei libanesi all'estero, che sono in calo per due motivi: la crisi nel Golfo, ma anche un calo della fiducia degli espatriati nella sostenibilità del sistema finanziario libanese a causa del rischio politico e una situazione geopolitica instabile. Tra il 2008 e il 2011, i depositi bancari sono aumentati ogni anno in media del 17 per cento. Da allora, questo ritmo di crescita ha continuato a rallentare: nei primi otto mesi del 2018, i depositi sono aumentati solo del 3 per cento. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE