REPUBBLICA CENTRAFRICANA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Repubblica Centrafricana: Consiglio di sicurezza apre a rimozione embargo armi, ma è stallo nei colloqui di pace

Bangui, 01 feb 2019 17:45 - (Agenzia Nova) - A sei anni dall’inizio del conflitto in Repubblica Centrafricana, il paese sembra essere ancora lontano da un punto di svolta in grado di far intravedere spiragli di pace. Al contrario, la situazione caotica nel paese sta diventando un terreno di scontro fra potenze straniere, Francia e Russia in primis, sempre più in competizione serrata per giocare un ruolo di primo piano a supporto di Bangui, sia attraverso sul piano finanziario che su quello militare. In tale contesto, mentre i colloqui di pace in corso da una settimana a Khartum sotto la mediazione dell’Unione africana hanno conosciuto uno stallo culminato oggi con l’abbandono del tavolo dei negoziati da parte dei gruppi armati, la scorsa notte il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso di rimuovere l’embargo sulle armi entro la fine di settembre se le autorità di Bangui compiranno progressi nella riforma sul terreno della sicurezza e della gestione delle armi. Secondo quanto si legge nella risoluzione approvata dal Consiglio, presentata dalla Francia, i 15 membri hanno stabilito che entro la fine di aprile il governo centrafricano dovrà presentare una tabella di marcia in base alla quale il Consiglio di sicurezza valuterà se rivedere le misure di embargo sulle armi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE