CONGO-KINSHASA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Congo-Kinshasa: scandalo licenze minerarie, concessa libertà provvisoria al consigliere di Tshisekedi

Kinshasa, 28 set 11:44 - (Agenzia Nova) - La Procura della Repubblica democratica del Congo (Rdc) ha disposto il rilascio provvisorio del consigliere strategico presidenziale, Viyide Tshimanga, arrestato nel quadro dello scandalo minerario che lo vede coinvolto per presunta corruzione. Lo ha riferito al quotidiano congolese "Actualité" l'avvocato Theodore Ngoy Ilunga Wa Nsenga, precisando che all'imputato è stato concesso di rientrare a casa sua. Consigliere strategico del presidente Felix Tshisekedi, Tshimanga ha rassegnato le sue dimissioni lo scorso 16 settembre dopo la diffusione sui social di un video che lo ritrae mentre negozia la cessione di licenze minerarie in cambio di una commissione personale. Tshimanga si è dichiarato "vittima di un'informazione fuorviante" e ha sostenuto di aver al contrario voluto "tendere una trappola" a dei finti investitori, ma in attesa che vengano condotte regolari indagini si è dimesso dall'incarico. "Con la ferita purtroppo troppo aperta in questa fase, (la rinuncia) mi sembra l'unica decisione da prendere con dignità. Ho avuto l'onore di servire il nostro Paese e il nostro Popolo al vostro fianco fino ad oggi con convinzione, dedizione e lealtà", ha scritto il consigliere su Twitter commentando la sua decisione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE