SERBIA

 
 

Serbia: ministra Energia, distinguere tra amicizia con popolo russo e chi compie crimini di guerra

Belgrado, 28 set 08:57 - (Agenzia Nova) - Bisogna fare una distinzione tra il popolo russo, con cui la Serbia ha avuto e ha relazioni amichevoli, e coloro che ora guidano il Paese che ha aggredito l'Ucraina e sta compiendo crimini di guerra. Lo ha dichiarato la ministra dell'Energia serba, Zorana Mihajlovic, ripresa dall'agenzia di stampa "Fonet". Mihajlovic ha affermato di "credere profondamente che la strada della Serbia sia l'Europa" e che il Paese balcanico "appartenga" al continente europeo. "L'opinione che si sente che non dovremmo stare né in Oriente né in Occidente è imposta dalle pressioni che vengono esercitate", ha detto la ministra, ribadendo che "per motivi geografici", la Serbia "fa parte dell'Europa". Inoltre ha aggiunto, "si parla di neutralità. Anche se sembra accettabile al primo momento, costa molto. Non ho visto alcun calcolo e chi pagherà per questo e in che modo. Ecco perché, la direzione è a Ovest", ha affermato Mihajlovic, specificando che ciò "non significa che la Serbia non ha una propria politica" ma che "noi scambiamo valori con tutti coloro che ci circondano". Infine la ministra ha sottolineato che le capacità di stoccaggio del gas in Serbia "sono in aumento" e il ministero, insieme ad altre istituzioni, "lavora ogni giorno per garantire quantità sufficienti di energia" e che uno dei piani per il prossimo periodo è la "diversificazione nel settore del gas per non essere dipendenti da un solo fornitore, qualunque esso sia", ha precisato. (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE