SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Serbia, ministro Esteri, non possiamo accettare i risultati dei referendum in Ucraina

Belgrado, 26 set 13:15 - (Agenzia Nova) - La Serbia non può accettare i risultati del referendum di annessione nei territori dell'Ucraina occupati dai russi, "sarebbe del tutto contrario ai nostri interessi statali e nazionali". Lo ha detto il ministro degli Esteri serbo, Nikola Selakovic, nel corso di una conferenza stampa a Belgrado. Selakovic ha affermato che, in conformità con la Carta delle Nazioni Unite e i principi e le norme generalmente accettati del diritto pubblico internazionale, la Serbia non può accettare i risultati che verranno fuori dalle urne nelle autoproclamate repubbliche di Donetsk, Luhansk, e nelle regioni di Zaporizhzhia e Kherson. Selakovic ha affermato che insieme al presidente della Serbia, Aleksandar Vucic, ha avuto diversi colloqui con statisti e diplomatici stranieri a margine dei lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York e che i temi principali di tutti gli incontri sono stati la difesa della interessi statali e nazionali della Serbia. Secondo il capo della diplomazia di Belgrado, il 2022 è l'anno più intenso per la Serbia in termini di attività diplomatiche rispetto all'ultimo periodo. (Seb)

"La costante attenzione a temi e zone meno notiziabili del mondo, costituiscono un valore aggiunto per Nova"

Emanuela Del Re
Rappresentante Speciale dell'Unione Europeaper il Sahel
20 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE