USA

 
 

Usa: 6 gennaio, 7 anni di prigione a un manifestante che ha aggredito i poliziotti

Washington, 27 set 23:42 - (Agenzia Nova) - Un cittadino statunitense è stato condannato a sette anni di prigione per aver aggredito un agente di polizia durante l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021. Lo ha annunciato il dipartimento della Giustizia Usa in una nota. Kyle Young, 38 anni, era tra le persone che hanno aggredito gli agenti di polizia nei pressi del Lower East Terrace del Campidoglio, teatro di alcuni tra gli scontri più violenti avvenuti il 6 gennaio 2021. L’uomo, proveniente da Redfield, nello Stato dell’Iowa, è stato arrestato il 14 aprile dello scorso anno insieme ad altre due persone che hanno partecipato insieme a lui agli scontri, e si è dichiarato colpevole il 5 maggio. Nel testo della sentenza viene sottolineato che Young “ha aggredito in maniera violenta un gruppo di poliziotti all’interno del Campidoglio”, puntando una luce stroboscopica contro gli agenti e aiutando altri manifestanti a lanciare altoparlanti e altri oggetti contro il cordone organizzato dalle forze dell’ordine. In un secondo momento, Young ha aggredito insieme ad altre persone un poliziotto tirato in mezzo alla folla dei manifestanti, bloccando un braccio dell’agente durante l’aggressione. L’uomo dovrà pagare anche una multa di duemila dollari, e al termine della sua sentenza dovrà scontare altri tre anni di libertà vigilata. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE