IRAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iran: ragazza simbolo delle proteste Hadith Najafi uccisa durante gli scontri

Teheran, 25 set 16:15 - (Agenzia Nova) - La ragazza simbolo delle proteste in corso in Iran, Hadith Najafi, è morta ieri sera a Karaj, vicino alla capitale Teheran, durante gli scontri tra manifestanti e forze governative iniziati in seguito alle proteste innescate dalla morte di Mahsa Amini, la 22enne curda deceduta lo scorso 16 settembre a seguito del suo arresto da parte della polizia religiosa per non aver indossato in modo corretto l’hijab, il velo islamico obbligatorio per le donne iraniane. Secondo diversi attivisti, la ragazza sarebbe stata colpita da sei proiettili. "Hadith Najafi, 20 anni, è stata colpita al petto, al viso e al collo dalle forze di sicurezza della Repubblica Islamica”, ha dichiarato la giornalista iraniana Masih Alinejad sul suo profilo Twitter. Il volto di Hadith era diventato il simbolo delle proteste. In un video, diventato virale, la si vedeva legarsi i capelli con un elastico, senza l'hijab, prima di affrontare la piazza. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE