SPAGNA

 
 

Spagna: ministro Esteri Albares, nostra posizione sul Sahara è molto chiara

Madrid, 25 set 2022 14:04 - (Agenzia Nova) - La posizione della Spagna sul Sahara è "molto chiara" e l'obiettivo del governo è quello di mantenere l'amicizia con il Marocco e di raggiungere una "soluzione politica reciprocamente accettabile" nel quadro delle Nazioni Unite. Lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo, Jose Manuel Albares, in un'intervista al quotidiano "La Razon". In merito alla ripresa di alcuni gruppi di lavoro, come quello sulle questioni migratorie o la riapertura dell'ufficio doganale di Melilla, Albares ha assicurato che la tabella di marcia "si sviluppa nel tempo ed è destinata a durare". Il ministro degli Esteri, ha assicurato che il patto con Rabat "è in vigore e viene rispettato" e ha difeso il lavoro della polizia marocchina nel controllo dell'immigrazione e il rispetto dei diritti umani da parte di Rabat. Il ministro, interpellato sulla tragedia alla recinzione di Melilla che il 24 giugno scorso costò la vita a molte persone (23 persone secondo le cifre ufficiali ed almeno 40 per varie Ong) ritiene che si sia trattato di qualcosa di "eccezionale", che è servito a dimostrare il "lavoro scrupoloso" della cooperazione ispano-marocchina.

Per quanto riguarda l'Algeria, il capo della diplomazia spagnola ha sottolineato che dovrebbe esistere una relazione basata sul reciproco vantaggio e rispetto e sulla non interferenza negli affari interni. "Esattamente come con il resto dei Paesi arabi", ha evidenziato. Per quanto riguarda l'evolversi della guerra in Ucraina, Albares ha riconosciuto di non sapere fino a che punto il presidente russo, Vladimir Putin, possa spingersi perché "fin dall'inizio ha dimostrato una grande irrazionalità". Tuttavia, Albares ha aggiunto che "non c'è alcun segno che ci sarà un uso di armi nucleari in questo momento". "Il nostro obiettivo è che la pace torni al più presto in Ucraina e, quindi, in Europa. Vogliamo che i soldati della Federazione Russa tornino ai confini che non avrebbero mai dovuto lasciare. E che il dialogo e la diplomazia, che è ciò che noi europei e i nostri alleati transatlantici abbiamo sempre voluto, dovrebbero prevalere sulle differenze che possono esistere", ha detto Albares. (Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE