RUSSIA

 
 

Russia: Lavrov all'Onu, in Occidente russofobia "grottesca e senza precedenti"

New York, 24 set 20:50 - (Agenzia Nova) - Dominato da una "russofobia grottesca e senza precedenti", l'Occidente non si fa più problemi a dichiarare non solo l'intenzione di infliggere una sconfitta militare alla Russia in Ucraina, ma anche quella di "distruggere" la Russia stessa. Sono le parole pronunciate dal ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Il capo della diplomazia di Mosca ha anche difeso i referendum per l'annessione alla Russia in corso nei territori occupati dell'Ucraina, le cui popolazioni "rivendicano la terra in cui i loro antenati hanno vissuto per centinaia di anni". Duri attacchi agli Stati Uniti, che "proclamandosi vincitori della Guerra fredda si sono presentati come emissari di Dio in Terra, senza alcun dovere ma con il sacro diritto di agire impunemente, ovunque e in qualsiasi momento". Lavrov ha fatto riferimento anche alla questione di Taiwan, accusando Washington di "giocare con il fuoco" e di cercare di "soggiogare" anche l'Asia. Toni duri anche verso le sanzioni promosse dagli Stati Uniti in risposta all'invasione dell'Ucraina. Secondo Lavrov, gli Usa "stanno cercando di trasformare l'intero mondo nel loro cortile di casa": si tratta di "una pura dittatura". (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE