MAROCCO

 
 

Marocco: circa 6.600 ettari di foreste distrutti dagli incendi dal 13 luglio

Rabat, 18 lug 2022 09:43 - (Agenzia Nova) - La superficie totale dalle foreste bruciate dagli incendi scoppiati nel nord del Marocco, da mercoledì 13 luglio a domenica, ha raggiunto i 6.600 ettari. Nel frattempo, le squadre di intervento sul campo continuano a fare sforzi per mettere in sicurezza le abitazioni adiacenti alle aree date alle fiamme. Lo ha reso noto l'Agenzia nazionale per le risorse idriche e le foreste, confermando, in un comunicato, che le squadre intervenute sono riuscite a contenere tre incendi, mentre continuano a lavorare per spegnere i restanti. L'agenzia ha affermato che, a causa della straordinaria siccità e della grande ondata di caldo, molte foreste del nord del Marocco stanno assistendo allo scoppio di intensi incendi. I focolai principali si trovano nelle province di Taza, Larache, Ouazzane, Chefchaouen e Tetouane. Per fronteggiare gli incendi, sono stati mobilitati circa 2.000 membri del personale per la salvaguardia dell'acqua e delle foreste, della protezione civile, delle forze armate reali, della gendarmeria reale, delle forze ausiliarie e delle autorità locali. Stando a quanto riferito dall'Agenzia, per la prima volta è stato impiegato un drone per monitorare e tracciare i focolai in cui intervenire dopo lo studio e l'analisi di immagini a infrarossi.
(Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE