CYBERSICUREZZA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cybersicurezza: Sapienza università di Roma e Luiss Guido Carli insieme per nuovo dottorato di ricerca

Roma, 24 mag 2022 16:16 - (Agenzia Nova) - Formare ricercatori capaci di operare in ambito accademico e nelle istituzioni pubbliche e private per lo sviluppo di nuove tecnologie e professionisti con competenze ingegneristiche e gestionali, specializzati in innovazione e digitale. Ma anche favorire la fondazione di startup basate sui prodotti sofisticati di ricerca più avanzata. Sono questi i principali obiettivi del nuovo dottorato di ricerca in “Cybersecurity” che Luiss Guido Carli e Sapienza università di Roma - riferisce una nota - hanno siglato sulla scia della firma della “Strategia nazionale di cybersicurezza 2022-2026” del governo Draghi. Il percorso, in partenza a novembre 2022, prevede il finanziamento di cinque borse per ciascun anno accademico (tre da Sapienza e due dalla Luiss). Il dottorato, che rilascerà un titolo congiunto, sarà fortemente interdisciplinare, affiancando ai tradizionali pilastri della sicurezza delle informazioni anche altre traiettorie per poter individuare le minacce presenti nell’arena digitale: sicurezza delle infrastrutture cyber fisiche, dei dati e dei sistemi, del software e dell’hardware, governo dei dati, resilienza del business, crittografia e disinformazione. Queste e altre tematiche saranno affrontate all’interno di macrosettori specifici: dalla finanza alle telecomunicazioni, dai servizi cloud all’e-government, ma anche nell’health e nel manifatturiero. I futuri dottori di ricerca potranno offrire le proprie competenze e capacità, non solo nel mondo accademico, ma anche verso la pubblica amministrazione o le imprese che sempre più cercano personale nel campo della cybersicurezza. Il nuovo dottorato, i cui referenti scientifici saranno Leonardo Querzoni (in qualità di coordinatore nonché professore associato di Sistemi di elaborazione delle informazioni) per Sapienza e Paolo Spagnoletti (professore associato di Organizzazione aziendale) per la Luiss, sarà coerente con la visione strategica del Piano nazionale di ripresa e resilienza che indirizza sul tema cyber ben 623 milioni di euro. Il percorso sarà allineato alla Missione 4 su “Istruzione e ricerca” che prevede anche la riforma e il potenziamento dei dottorati innovativi e l’integrazione nei curricula di tutti i cicli scolastici, di contenuti per lo sviluppo delle competenze Stem. (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE