ASIA ORIENTALE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Asia Orientale: incontro ministri Commercio di Cina, Giappone e Corea del Sud (10)

Pechino, 23 dic 2019 04:38 - (Agenzia Nova) - Il governo della Corea del Sud ha accettato alla fine di novembre di sospendere la propria uscita dall’accordo per la condivisione dell’intelligence militare con il Giappone (Gsomia). L’annuncio è giunto al termine di ben 11 ore di negoziati a porte chiuse tra i governi di Giappone e Corea del Sud. “Il nostro governo ha deciso di sospendere la scadenza (dell’accordo), a condizione di poterlo terminare in qualunque momento. Il Giappone ha espresso la propria comprensione”, ha dichiarato il funzionario sudcoreano. Giappone e Stati Uniti hanno sollecitato Seul da settimane a rivedere la decisione e tenere in vita l’accordo, sottoscritto dai due vicini asiatici nel 2016, e giudicato essenziale da Washington per contenere la minaccia balistica e nucleare della Corea del Nord, e l’aumento della presenza militare cinese nella regione dell’Asia-Pacifico. Il ministro della Difesa giapponese, Taro Kono, ha dichiarato questa mattina che la fine dell’accordo Gsomia non porrebbe a rischio la sicurezza nazionale nell’immediato, ma hanno espresso il timore che con l’abbandono dell’accordo Seul possa inviare “un messaggio sbagliato” a paesi vicini come la Corea del Nord. (Git)

"Desidero rivolgere a tutta la Redazione di Agenzia Nova e a coloro che hanno creduto in questo progetto editoriale, gli auguri da parte della Difesa e delle Forze Armate italiane"

Lorenzo Guerini
Ministro della Difesa
22 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE