IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iraq: deputata Dakhil Saeed a “Nova”, Italia ci aiuti a riconoscere il genocidio yazida (3)

Roma, 26 mag 2016 13:43 - (Agenzia Nova) - La comunità yazida è stata vittima in Iraq di persecuzioni e massacri, in particolare nell’area della città di Sinjar, liberata a novembre scorso dai Peshmerga dopo un’offensiva lanciata contro i miliziani dello Stato islamico. “Molti degli abitanti di Sinjar non possono tornare in città perché non hanno più una casa. Mancano anche gli ospedali e altre infrastrutture. Il 90 per cento delle infrastrutture sono state distrutte”, ha detto la deputata yazida, aggiungendo che la sua comunità chiede all’Italia anche l’assistenza per la ricostruzione di Sinjar e delle altre città distrutte dallo Stato islamico. La Dakhil ha sottolineato come gli sfollati in Iraq abbiano bisogno di tutto, “cibo, acqua, assistenza igienico-sanitaria, istruzione. Dopo due anni di attacchi da parte dello Stato islamico i rifugiati interni (ospitati in diversi campi di accoglienza nel Kurdistan iracheno) hanno bisogno di ogni tipo di aiuto umanitario”. (segue) (Gla)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE