EGITTO

 
 

Egitto: dura reprimenda del patriarca copto ortodosso Teodoro su atei e omosessuali

Il Cairo, 08 nov 2021 16:57 - (Agenzia Nova) - Si è tenuta oggi in Egitto la Conferenza della casa della famiglia, incontro interreligioso che a cui hanno partecipato i vertici della Chiesta copta ortodossa e di Al Azhar, il prestigioso centro islamico sunnita. Nel suo discorso, il patriarca copto ortodosso Teodoro II ha parlato delle sfide che deve affrontare l’Egitto, rendendosi protagonista di un passaggio che può essere considerato particolarmente controverso in Occidente: "Una delle sfide che dobbiamo affrontare tutti noi è l'emergere di strani concetti per gli individui, come l'omosessualità e l'ateismo”. Vale la pena ricordare che l’omosessualità in Egitto, Paese a maggioranza musulmana, benché non sia ufficialmente un reato, è penalmente perseguibile in base alla “legge sulla depravazione” del 1961, con pene comminabili fino a 17 anni di carcere. Per quanto riguarda l'ateismo esso rappresenta anzitutto uno stigma sociale, anche se la legge egiziana punisce in alcuni casi chi professa pubblicamente le proprie convinzioni o credenze in merito: esemplificativo è il caso di un giovane, Mohamed Hisham, espulso da un programma televisivo in diretta perché disse di non credere in Dio e in seguito indagato dalla polizia. In questo contesto da diversi anni, la Chiesa copta ortodossa sta collaborando con Al Azhar per sensibilizzare la società egiziana, soprattutto i giovani, sui presunti pericoli dell'ateismo. Vale la pena ricordare che i copti in Egitto costituiscono la più grande comunità cristiana del Medio Oriente, nonché la più grande minoranza religiosa della regione, rappresentando circa il 15 per cento della popolazione egiziana. Teodoro II ha aggiunto che le sfide dell'Egitto oggi sono molteplici, soprattutto dopo la diffusione del coronavirus, che ha “inaridito i sentimenti umani a causa delle misure precauzionali legate al distanziamento sociale”. Il leader religioso egiziano ha poi citato i cambiamenti climatici, con “l'aumento dei disastri naturali nel recente periodo”. Infine, il capo della Chiesa copta egiziana ha chiesto di proteggere “i giovani, i bambini e le famiglie egiziane da queste sfide”. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE