SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Turchia, caso Kavala, Erdogan ritratta su espulsione ambasciatori

Ankara, 26 ott 13:15 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 21 ottobre la Banca centrale turca ha abbassato, su indicazione di Erdogan, di due punti percentuali il tasso di interesse di riferimento portandolo al 16 per cento, ignorando gli avvertimenti degli analisti sui rischi connessi a cambi e inflazione. La politica sempre più anti-occidentale di Erdogan sta portando la Turchia lontano dalla Nato. Dopo l’espulsione dal programma Joint Strike Fighter per la produzione del caccia di quinta generazione F-35, a seguito dell’acquisto del sistema di difesa antimissile S-400, la Turchia starebbe meditando di acquistare anche i caccia russi Su-35 ed Su-57, in caso non andassero in porto i colloqui con gli Stati Uniti relativi all’acquisto di caccia F-16 e alla modernizzazione di circa 80 aerei da combattimento dello stesso tipo. Lo scorso 18 ottobre, il capo delle Industrie della difesa turca, Ismail Demir, ha affermato in un’intervista all’emittente “Ntv”: “Se gli Stati Uniti non approvano l’accordo sugli F-16 dopo il caso F-35, la Turchia non resterà senza alternative. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE