IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Iraq: lento ritorno alla normalità a Mosul est a un anno dalla sua liberazione dal giogo dello Stato islamico (2)

Baghdad, 24 gen 2018 18:21 - (Agenzia Nova) - Il capo della polizia di Ninive ha osservato quanto sia importante la presenza di forze di polizia, non solo per mantenere ordine e sicurezza, ma anche per proseguire le indagini su traffici criminali e sgominare eventuali cellule dormienti dello Stato islamico. Il responsabile della polizia della provincia di Ninive ha osservato che questo lavoro “è proseguito seriamente” nella città di Mosul dove ora la popolazione può circolare anche nelle ore notturne, contribuendo al ritorno della città ad una vita normale. “Tutto questo non sarebbe stato possibile senza gli sforzi eccezionali da parte di tutti gli agenti e ufficiali di polizia”, ha dichiarato Hamdani. Anche il maggiore Najim al Mawla, direttore delle forze di polizia del distretto di al Mahalibiya (a 35 chilometri ad ovest di Mosul), ha sottolineato ad “Agenzia Nova”, la grande responsabilità delle forze di sicurezza nella fase post-Stato islamico. L’ufficiale ha infatti ricordato che permangono “cellule dormienti dello Stato islamico” che possono aver trovato nascondiglio nelle zone montuose e nelle grotte che caratterizzano la morfologia di Al Mahalibiya e della provincia di Ninive. “Queste zone devono essere perquisite, ma non abbiamo sufficienti uomini perché l’area da coprire è vasta”, ha dichiarato Al Mawala. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE