GOVERNO

 
 

Governo: D'Incà, fiducie? Serve accelerare su riforme per prendere risorse Ue

Roma, 22 set 14:18 - (Agenzia Nova) - "Sono quattro fiducie perché abbiamo il decreto, che è sempre lo stesso, ovvero il green pass numero due, che passa da Camera e Senato. Siccome la prossima è la settimana delle amministrative abbiamo chiuso in questa tutta una serie di lavori parlamentari che altrimenti andavano diluiti su due settimane e mezzo”. Lo ha detto a Sky Tg24 Federico D'Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento, ospite di "Start" commentando le parole di Giorgia Meloni, che ieri aveva criticato la scelta del Governo di chiedere la fiducia per quattro volte in 48 ore, su giustizia penale e civile e green pass. "Da una parte - ha proseguito - c’è un voto di fiducia doppio sul green pass due, alla Camera è stato fatto ieri pomeriggio mentre al Senato verrà fatto giovedì, dall’altra poi c’è da chiudere la riforma del civile e del penale. Il penale ha già fatto un passaggio alla Camera, ed era praticamente un passaggio obbligatorio, ma senza modifiche al Senato, e quindi mettiamo la fiducia, mentre sul civile, d’accordo con la maggioranza, perché come Governo chiediamo sempre di avere un accordo molto ampio tra i partiti che lo compongono, abbiamo deciso di poter mettere la fiducia sul civile per accelerare. In questo momento dobbiamo accelerare, perché abbiamo una serie di richieste da parte della Commissione Europea che, in cambio delle importantissime risorse del Pnrr, ci chiede alcune riforme. Però le riforme vanno fatte in tempi prestabiliti, e quindi la fiducia, dopo aver fatto un lunghissimo passaggio nelle Commissioni, ci aiuta ad accelerare il lavoro dell’aula e poter andare verso quelle richieste europee che ci permettono di mettere poi a terra queste importantissime risorse: sono 220 miliardi di euro". (Rin)

"Con i costanti cambiamenti della nostra società e con le sfide impegnative che ci attendono, avremo ancora bisogno dell'informazione di Agenzia Nova"

Federico D'Incà
Ministro per i Rapporti con il Parlamento
21 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE