CUBA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Cuba: Diaz-Canel all'Onu, riformare ordine internazionale oggi sotto "istigazione permanente" Usa

New York, 23 set 17:30 - (Agenzia Nova) - I "devastanti colpi" di una pandemia che ha accentuato le differenze tra le popolazioni "più vulnerabili", nonché "l'abuso delle sanzioni" come strumento di "istigazione permanente" degli Stati Uniti, impongono un "cambio di paradigma" nell'ordine internazionale oggi "profondamente ineguale e antidemocratico". Lo ha detto il presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, intervenuto alla 76esima Assemblea delle Nazioni Unite in corso a New York. "Sotto la leadership e l'istigazione permanente degli Stati Uniti, si sta promuovendo un pericoloso scisma internazionale", ha detto Diaz-Canel, parlando di un "pernicioso uso e abuso" delle sanzioni, trasformato in "strumento centrale della politica estera" della Casa Bianca. Washington, sottolinea, "Minaccia, estorce, e fa pressione su Stati sovrani" identificati come suoi avversari. A partire da Cuba, sottoposta a una pressione che "non si è mai fermata neanche un minuto negli ultimi sessanta anni". (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE