MEDIO ORIENTE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Medio Oriente: Israele e paesi arabi protagonisti della conferenza di Varsavia (6)

Varsavia, 14 feb 2019 19:27 - (Agenzia Nova) - Il ruolo dell’Iran nella regione è stato uno dei temi maggiormente trattati. Particolarmente esplicito è stato il discorso del vicepresidente degli Stati Uniti, Michael Pence, durante la colazione di lavoro avvenuta dopo la sessione plenaria della mattina. Il numero due della Casa Bianca, infatti, ha definito l’Iran la “più grande minaccia per il Medio Oriente”. Pence ha dichiarato che i paesi della regione che si sono riuniti a questa “storica” conferenza sono concordi nel ritenere l’Iran una minaccia comune. Il vicepresidente ha sottolineato come esattamente 40 anni fa il regime degli ayatollah abbia conquistato il pieno controllo sull’Iran, appoggiando milizie e conducendo azioni terroristiche “ovunque nel mondo” nel corso dei decenni successivi alla rivoluzione islamica del 1979. “L’Iran è uno dei principali sponsor del terrorismo” a livello globale, ha dichiarato Pence. Il vicepresidente statunitense ha inoltre accusato Teheran di aver “violato” le risoluzioni dell’Onu preparando attacchi sul suolo europeo. “Il regime iraniano persegue le minoranze religiose, gli omosessuali e minaccia la distruzione d'Israele. La stessa missione della Repubblica islamica è distruggere Israele”, ha dichiarato Pence. (segue) (Sic)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE