TURCHIA-UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Turchia-Ue: preoccupazione per l’imminente offensiva su Idlib, Ankara si rivolge a Bruxelles

Ankara, 14 set 2018 18:00 - (Agenzia Nova) - Alcuni paesi dell’Unione europea mostrano una crescente preoccupazione per l’annunciata offensiva delle forze governative siriane dei loro alleati, Russia e Iran, per la riconquista della provincia di Idlib, nel nord-ovest del paese. A Istanbul sono giunti oggi funzionari di Francia, Germania e Russia per un incontro con i loro omologhi turchi nel tentativo di trovare una via di uscita alla prospettiva di una “catastrofe umanitaria” per circa tre milioni di persone che abitano nell’ultima provincia siriana ancora sotto il controllo dei ribelli e che potrebbero essere costretti a fuggire verso il confine turco e, da lì, anche verso l’Europa. L’incontro odierno serve anche a preparare un vertice con i leader dei quattro paesi per coinvolgere l’Europa nel tentativo di trovare una soluzione politica alla crisi siriana, visti anche i risultati insufficienti registrati sia a Ginevra, con i colloqui sponsorizzati dalle Nazioni Unite, che con il formato di Astana, che vede la partecipazione di Turchia, Iran e Russia. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan chiede a Mosca e a Teheran più tempo per convincere il maggior numero di membri del gruppo islamista Hayat Tahrir al Sham (Hts, l’ex Fronte al Nusra), che controlla il 60 per cento della provincia di Idlib, a rinunciare alla battaglia e ad arrendersi. Un incontro cruciale tra Erdogan e i colleghi Vladimir Putin e Hassan Rohani si è svolto a Teheran il 7 settembre scorso, ma la proposta di tregua della Turchia non è stata accolta. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE