SPECIALE ENERGIA

 
 

Speciale energia: Starace (Enel), transizione "inevitabile" ma chiarire "timori" perché si compia in modo ordinato

Barcellona, 21 giu 14:00 - (Agenzia Nova) - La transizione energetica è un processo "inevitabile", ma è necessario affrontarla in maniera "ordinata" riconoscendo e affrontando, al di là degli aspetti tecnologici, anche le preoccupazioni che un cambio così profondo genera nella società. Lo ha detto l'amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, intervenuto al Foro di dialogo Spagna-Italia, a Barcellona. "La transizione è inevitabile, l'unica incertezza è capire se procede in maniera ordinata o disordinata", ha detto Starace riconoscendo che, come sperimentato dalla stessa compagnia impegnata "da molti anni" su questo terreno, crea è un processo che può creare "timori": "alla lunga è benefica per la società tutta", ma occorre considerare che "è sistemica, non coinvolge un solo settore, ma tutti". E perché la macchina possa essere avviata, acquisizione di know-how, conversione delle infrastrutture, "c'è bisogno di forti investimenti soprattutto all'inizio". Per superare questi timori non serve dire che la transizione energetica "da sola risolve tutti i problemi" o alludere alla fine "del pianeta", ma porre attenzione alla sua "dimensione umana", comunicando "correttamente" a ciascuno degli attori coinvolti cosa li attende per affrontare il cammino. Il percorso può arrivare a compimento in modo ordinato "se la gente non ha paura" altrimenti la transizione arriverà comunque "ma in modo turbolento". (Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE