UZBEKISTAN

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Uzbekistan: il governo nega la registrazione di un nuovo partito dell’opposizione

Tashkent, 21 giu 18:41 - (Agenzia Nova) - Il ministero della Giustizia dell’Uzbekistan ha annunciato oggi di aver negato la registrazione a neo-nato partito di opposizione, Verità e progresso, i cui leader non sono riusciti a raccogliere le 20 mila firme necessarie per l’avvio della pratica. Lo scrive oggi il portale “Eurasianet”. In base alla legge elettorale attualmente in vigore, le firme vanno raccolte in tutte le otto regioni del Paese centrasiatico e nella capitale Tashkent. “Sono state raccolte solo 9.873 firme. Su queste basi, la registrazione di Verità e progresso da parte dello Stato non è stata approvata”, si legge in una nota del ministero. Il partito è stato formato dall’ex rettore dell’Università di Stato di Termez Khidirnazar Allakulov, ma la sua nascita è stata subito ostacolata dalle autorità uzbeke. A febbraio Allakulov è stato arrestato nel giorno in cui avrebbe dovuto presiedere il congresso del partito e trasferito immediatamente nella città di Andijan, nella valle di Ferghana, per un interrogatorio. Poche ore più tardi è stato rilasciato. Il portale di informazione locale “Eltuz” ha reso noto anche che decine di uomini della Guardia nazionale hanno circondato l’abitazione dell’oppositore a Tashkent. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE