UE-AFRICA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue-Africa: aperti i lavori del vertice di Abidjan, giovani e investimenti per affrontare le sfide future (11)

Abidjan, 29 nov 2017 20:05 - (Agenzia Nova) - Da quel momento, nel partenariato tra Ue-Africa “ci sono stati progressi, risultati, ma resta ancora molto da fare”. Juncker ha ricordato che, mentre la popolazione europea diminuisce, quella africana “ha avuto un'evoluzione demografica del tutto impressionante. Da qui alla metà del secolo – ha osservato Juncker – più della metà della crescita demografica globale sarà africana, con la popolazione in aumento di 2,3 miliardi da qui al 2050, di cui oltre il 50 per cento sarà costituita da giovani. Da qui l'importanza di una politica europea, africana, ed euro-africana orientata verso i giovani”. Il presidente della Commissione ha sottolineato che gli europei sono giunti ad Abidjan “per rivitalizzare il partenariato” tra i due continenti, “che deve essere un partenariato tra eguali. Ciò necessita la mobilitazione di mezzi finanziari supplementari, ed è esattamente in questo ambito dove abbiamo deciso di agire. Abbiamo sviluppato un piano d'investimento all'esterno per l'Africa, che può mobilitare 44 miliardi di euro da qui al 2020 – ha sottolineato Juncker – in particolare in Africa. Noi proponiamo d'investire in settori come le energie rinnovabili, ma non è l'Europa che deve decidere bensì l'Africa. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE