IRAN

 
 

Iran: Ong contro presidente eletto Raisi, “sia processato per crimini contro l’umanità”

Teheran, 19 giu 18:21 - (Agenzia Nova) - Il neo eletto presidente iraniano, Ebrahim Raisi, dovrebbe essere processato per “crimini contro l'umanità". A dirlo è stata Agnes Callamard, segretario generale dell’organizzazione Amnesty International. "Che Ebrahim Raisi sia salito alla presidenza invece di essere indagato per i crimini contro l'umanità di omicidio, sparizione forzata e tortura, è un triste promemoria che l'impunità regna sovrana in Iran", ha scritto Callamard su Twitter. "Continuiamo a chiedere che Ebrahim Raisi sia indagato per il suo coinvolgimento in crimini passati e in corso, ai sensi del diritto internazionale, anche da parte degli Stati che esercitano giurisdizione universale". Secondo Michael Page, vicedirettore per il Medio Oriente di Human Rights Watch, il percorso di Raisi alla presidenza è avvenuto attraverso "la repressione e un'elezione ingiusta". "Come capo della magistratura repressiva iraniana, Raisi ha supervisionato alcuni dei crimini più efferati della storia recente dell'Iran, che meritano indagini e responsabilità piuttosto che l'elezione ad alte cariche", ha detto Page. (Irt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE