SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Libia, esclusiva “Nova”, fratelli Kani (sanzionati dall'Ue) inviati da Haftar a Sebha

Tripoli, 18 giu 13:00 - (Agenzia Nova) - I miliziani della Settima Brigata, meglio nota come Brigata Kanyat, comandati dai “fratelli Kani”, sospettati delle fosse comuni ritrovate a Tarhuna, sarebbero giunti nella città di Sebha, capoluogo della regione meridionale libica del Fezzan, con una colonna di mezzi dell’autoproclamato Esercito nazionale libico del generale Khalifa Haftar: uno dei loro compiti sarebbe quello di fare piazza pulita degli ufficiali vicini al precedente Governo di accordo nazionale (Gna). Lo rivela in un’intervista esclusiva ad “Agenzia Nova” Ahmid al Ataibi, comandante della regione militare di Sabha sotto il ministero della Difesa del governo di unità nazionale libico. “Lunghe colonne di mezzi giungono in continuazione dalla regione orientale quasi ogni giorno”, afferma Al Ataibi, indicando come una settimana fa siano giunte nuove unità dalla regione di Jufra. Finora, ha stimato il comandante, sono arrivati a Sebha più di 400 veicoli armati, inclusi alcuni mezzi della Brigata Kanyat. Vale la pena ricordare che Mohammed Khalifa al Kani, nato nel 1979, e il fratello Abderrahim al Kani, nato nel 1997, sono sotto sanzioni da parte dell’Unione europea, degli Stati Uniti e del Regno Unito per gravi abusi e violazioni dei diritti umani perpetrati nella città libica di Tarhuna, circa 60 chilometri a sud-est di Tripoli, da loro controllata tra il 2015 e il giugno del 2020. Finora i corpi di oltre 140 persone, tra cui donne e bambini, sono stati rinvenuti dalle fosse comune di questa città ex roccaforte di Haftar nel conflitto a Tripoli del 2019-2020. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE