COREA DEL NORD

 
 

Corea del Nord: Usa verso nomina inviato speciale per i diritti umani

New York, 17 giu 07:18 - (Agenzia Nova) - Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha annunciato che l'amministrazione del presidente Joe Biden intende procedere alla nomina di un inviato speciale per i diritti umani in Corea del Nord. Durante una audizione di fronte alla commissione Affari esteri della Camera dei rappresentanti, Blinken ha dichiarato di non poter ancora fornire un calendario per la nomina, dal momento che il processo di selezione è divenuto più complesso e laborioso. La nomina di un inviato speciale per i diritti umani in Corea del Nord è stata anticipata dagli analisti politici Usa sin dall'ingresso di Biden alla Casa Bianca. La figura è stata istituita nel 2004, dopo l'approvazione da parte del Congresso federale Usa della Legge sui diritti umani in Corea del Nord. La legge, firmata dall'allora presidente George W. Bush, sollecita un miglioramento dei diritti e delle condizioni di vita dei nordcoreani, tramite la fornitura di assistenza umanitaria e la protezione di rifugiati e transfughi. La legge aveva anche autorizzato lo stanziamento di 24 milioni di dollari annui tra il 2005 e il 2008 per attività di promozione dei diritti umani in Corea del Nord. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE