SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Siria: il rischio di un massacro dei drusi potrebbe mettere in discussione la neutralità israeliana nel conflitto (3)

Gerusalemme, 16 giu 2015 18:58 - (Agenzia Nova) - L'asse orientale è il più minaccioso, dal momento che l’Is potrebbe accanirsi contro cristiani e drusi, che oltre ad essere considerati infedeli pagano anche il loro storico appoggio al regime di Bashar al Assad. Le sconfitte del regime e la sua decisione di abbandonare le aree non vitali per la sua sopravvivenza, concentrando le sue forze lungo le città più popolate e le aree costiere, potrebbero velocizzare l’avanzata congiunta di al Nusra e Is verso il Monte dei Drusi, conquista che permetterebbe loro di controllare sia i confini con la Giordania che parte delle alture del Golan, mettendo in serio pericolo la sicurezza dello Stato di Israele. In queste settimane gli ufficiali di Assad hanno respinto i numerosi appelli dei drusi per una protezione, costringendo i correligionari in Israele a fare pressioni sul governo di Gerusalemme. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE