SPECIALE ENERGIA

 
 

Speciale energia: M5s, nucleare non è soluzione per transizione

Roma, 15 giu 14:00 - (Agenzia Nova) - "Il M5s è sempre stato assolutamente chiaro nel dire no al nucleare. Non dobbiamo distogliere sforzi è risorse dall'unico obiettivo da perseguire: una reale e profonda transizione ecologica da ottenere mettendo al centro le energie rinnovabili. Per questo crediamo che sia positivo il no all'atomo arrivato da Svenja Schulze, ministra dell'Ambiente tedesca, in un'intervista a La Stampa di oggi". Lo affermano i deputati del M5s nelle commissioni Ambiente e Attività produttive. "Schulze - proseguono - ha detto che il suo Paese si opporrà, in ambito Ue, alla Francia che vorrebbe classificare l'energia nucleare come 'pulita'. Sarebbe un errore enorme puntare su questa tecnologia, dato che non ci sono dubbi di alcun tipo su pericolo di incidenti, enorme difficoltà nello stoccaggio delle scorie e costi elevatissimi. Già al ministro Cingolani avevamo ribadito che ipotesi sul nucleare, di qualunque tipo, non troveranno spazio fino a quando saremo al governo del Paese. Con le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) abbiamo la possibilità di potenziare il mix energetico rinnovabile per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione. Non sono ammesse scorciatoie o soluzioni che non consentiranno di portarci fuori dalla dipendenza dalle fonti fossili. Per questo ci siamo battuti affinché nel Pnrr fosse inserito solo l'idrogeno verde prodotto da rinnovabili, l'unica soluzione realmente prioritaria ed efficace in termini di transizione ecologica. Uno strumento da adottare, però, solo per i settori 'hard to abate' e non in quelli dove l'elettrificazione è già la soluzione più idonea e conveniente", concludono. (com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE