LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Libia: rapimento figlio direttore quotidiano ripropone problema sicurezza, Bengasi prima per numero di crimini (10)

Tunisi, 07 gen 2014 16:01 - (Agenzia Nova) - Total è stata la prima compagnia petrolifera straniera a riprendere le operazioni in Libia dopo la rivoluzione, nel dicembre 2011. Il suo contratto offshore per le zone 15, 16 e 32 include un'opzione per altri due pozzi. L'industria del petrolio e del gas offshore non è stata colpita dai problemi che interessano i terminal petroliferi della Libia dovuti all’occupazione da parte delle milizie tribali. Le prospezioni nell’area A1-16/3 dovrebbero durare 130 giorni, ma nel caso vi fosse una scoperta l'impianto potrebbe rimanere un altro mese in zona per i test di produzione. Si dovrà poi spostare in un secondo sito, 30 chilometri a nord est di Zuwara, per circa 146 giorni. L'ultima speranza per una ripresa dell'economia per il governo Zidan sembra essere infine lo sbarco delle banche islamiche. Il governo libico sta studiano il modo di aprire la propria economia alle banche che rispettano la sharia. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE