FYROM

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Fyrom: presidente Ivanov all’Onu, integrazione dei Balcani e lotta al terrorismo (2)

Skopje, 25 set 2014 12:12 - (Agenzia Nova) - "L'Unione europea non deve dimenticare che i Balcani sono parte dell'Europa e che rinviando l'allargamento si crea un problema sul proprio territorio. E’ necessario che tutti i paesi dei Balcani occidentali vengano integrati nell'Unione europea il più presto possibile. Non bisogna più bloccare le integrazioni e le iniziative europee ed euro-atlantiche. La nostra regione è vulnerabile", ha aggiunto Ivanov. Il presidente macedone ha poi ribadito che il blocco del processo di adesione di Skopje alla Nato è un blocco verso la pace, la sicurezza e la stabilità nei Balcani. "Inizialmente siamo rimasti bloccati a causa della disputa sul nome con la Grecia. Adesso siamo bloccati nel processo di adesione alla Nato e all'Unione europea, non solo per la questione sul nome, ma anche per l'identità e la lingua dei suoi cittadini. Il blocco è una conseguenza della violazione delle risoluzioni 817 e 845 del 1993 adottate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite", ha affermato Ivanov. (segue) (Mas)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE