RUSSIA

 
 

Russia: formalizzate accuse per danni all'erario contro la zia del politico in esilio Gudkov

Mosca, 11 giu 18:33 - (Agenzia Nova) - Irina Ermilova, zia dell'esponente dell'opposizione russa Dmitrij Gudkov, fuggito dal Paese per evitare procedimenti giudiziari, è stata accusata di aver causato danni particolarmente ingenti al dipartimento della proprietà di Mosca. Lo ha annunciato Gudkov sul suo canale Telegram. Il politico ha osservato che la fattispecie di reato di cui è accusata la zia è stata ampliata aggiungendo il riferimento alla collaborazione con "un gruppo di persone". "Questo significa che non è l'unico ostaggio, ma qualsiasi persona con il cui destino vogliono ricattarmi", ha spiegato Gudkov. Il politico ritiene inoltre che questo caso rappresenti una minaccia per qualsiasi persona e per l'intero sistema legale nel complesso, dal momento che crea un precedente per la transizione dei rapporti di diritto civile in cause penali. "Cioè: non hai pagato per l'alloggio e i servizi comunali – vai in prigione. Non hai pagato una multa per violazione del codice della strada, il debito sul prestito – vai in carcere", ha scritto Gudkov. Le indagini su Gudkov ed i suoi parenti sono iniziate il primo giugno, momento in cui il politico è stato arrestato per mancato pagamento di un debito per l'affitto di locali, che la società di Ermilova ha occupato nel periodo 2015-2017. Dopo il rilascio, Gudkov ha annunciato la sua partenza dalla Russia, dichiarando di aver appreso da fonti vicine all'amministrazione presidenziale dei rischi di una persecuzione giudiziaria. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE