CORONAVIRUS

 
 

Coronavirus: vaccini, gli Usa considerano un allentamento dei vincoli posti dai brevetti

Tokyo, 05 mag 05:43 - (Agenzia Nova) - Il governo degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di allentare i vincoli posti dai brevetti sui vaccini contro la Covid-19, per aumentare l'accessibilità globale ai vaccini e far fronte alla grave emergenza sanitaria in corso in India e in altri Paesi del Globo. Lo scrive il quotidiano "Nikkei", ricordando che circa un centinaio di Paesi, guidati dall'India e dal Sudafrica, premono per una sospensione dei regolamenti dell'Organizzazione mondiale del Commercio (Omc) relative ai brevetti sui vaccini, così da accelerare la campagna di immunizzazione globale. Le case farmaceutiche si oppongono all'ipotesi di una sospensione o di un allentamento dei brevetti, affermando che tale misura esporrebbe segreti industriali e tecnologie sensibili ai loro competitori in altri Paesi. "La nostra priorità è massimizzare la produzione e la fornitura a livello globale al minor costo possibile", ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, durante una conferenza stampa lo scorso 27 aprile. "Ci sono diversi modi per farlo. Sospendere i brevetti sui vaccini è solo uno dei modi possibili", ha dichiarato la portavoce. Secondo il quotidiano, tra le opzioni allo studio dell'amministrazione presidenziale Usa figurano l'aumento della produzione statunitense di vaccini, o la richiesta alle case farmaceutiche si sospendere i brevetti per consentire la produzione dei farmaci in Paesi terzi. La rappresentante del Commercio Usa, Katherine Tai, ha incontrato i dirigenti di Pfizer e altre compagnie farmaceutiche per discutere la questione; nei giorni scorsi, gli Usa hanno annunciato l'invio all'estero di 60 milioni di dosi del vaccino di AstraZeneca. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE