UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Ue: Weber (Ppe), Turchia sempre più lontana da nostri valori, nessun motivo per avviare "agenda positiva"

Atene, 03 mag 17:57 - (Agenzia Nova) - La Turchia “si sta allontanando” dai valori europei e al momento non ci sono motivi per avviare "un'agenda positiva" da parte dell'Unione europea nei confronti di Ankara. Lo ha detto il capogruppo del Partito popolare europeo (Ppe) all'Eurocamera, Manfred Weber, in un'intervista concessa al quotidiano di Atene "Kathimerini". "È ovvio che la Turchia si sta allontanando dall'Europa e dai suoi valori: stato di diritto, libertà dei media, indipendenza della magistratura. Il primo ministro italiano (Mario Draghi) è stato il più schietto al riguardo, ma tutti lo riconoscono. Questa è la sostanza - ed è per questo che, per me, è chiaro che non possiamo aprire un nuovo capitolo con la Turchia, non possiamo parlare di liberalizzazione dei visti o di modernizzazione dell'unione doganale. Il primo passo è ripristinare la fiducia, vedere la fine delle provocazioni. Le prossime settimane chiariranno se ha senso procedere con tali colloqui", ha evidenziato Weber secondo cui l'Ue è apparsa "divisa e debole" durante la recente visita ad Ankara della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e del presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. "Il viaggio avrebbe dovuto inviare un segnale di forza ad Ankara all'indomani delle conclusioni del Consiglio europeo (di marzo). Invece, abbiamo inviato un segnale di divisione, di incapacità di stare sulla scena globale. Ed è stato particolarmente negativo che Ursula von der Leyen sia stata trattata in quel modo dopo che la Turchia si era ritirata dalla Convenzione di Istanbul. Siamo lontani dalla promessa di una 'Europa geopolitica'. La nostra richiesta al Consiglio e alla Commissione è di coordinarsi in futuro in modo che ciò non accada mai più", ha affermato il capogruppo del Ppe al Parlamento europeo. (segue) (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE