MADAGASCAR

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Madagascar: allarme del Pam, il sud del Paese sull'orlo della carestia (2)

Roma, 30 apr 11:39 - (Agenzia Nova) - Il Pam ha bisogno di 74 milioni di dollari per i prossimi sei per salvare vite nel Madagascar del sud e prevenire una catastrofe. A seguito delle richieste allarmanti ricevute dal distretto di Amboasary sulla gravità della crisi alimentare, l'agenzia Onu sta progressivamente assistendo fino a 750 mila persone con distribuzioni di cibo e contante ogni mese. Anni consecutivi di siccità nel Sud hanno portato almeno 1,35 milioni di persone ad aver bisogno di assistenza alimentare e nutrizionale di emergenza. La situazione è critica da settembre 2020, all'inizio della stagione di magra, quando le famiglie hanno terminato le scorte di cibo e si sono cibate di riserve vitali di sementi, che sarebbero dovute servire per la stagione di semina novembre-dicembre 2020. Al momento, fino all'80 per cento della popolazione, in alcune aree del sud, fa ricorso a disperate misure di sopravvivenza, come cibarsi di locuste, fichi d'india acerbi o foglie selvatiche. Le prospettive per il 2021 sono di uno scarso raccolto. La mancanza di piogge durante l'ultima stagione di semina è un indicatore di un altro raccolto perso che causerà una stagione di magra più lunga e più dura (da ottobre 2021 a marzo 2022). Si prevede che la produzione di cibo nel 2021 sia meno del 40 per cento rispetto alla media degli ultimi cinque anni, rendendo ancora più difficile sfamarsi per le comunità sull'orlo della sopravvivenza. Le condizioni di semi-aridità nel Madagascar del sud, insieme ad alti livelli di erosione del suolo, di deforestazione e tempeste di sabbia intense e senza precedenti, hanno ricoperto di sabbia pascoli e campi e trasformato terra arabile in un territorio desolato in tutta la regione. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE