CIAD

 
 

Ciad: portavoce ribelli Fact a "Nova", siamo in guerra contro la Francia

Roma, 23 apr 18:44 - (Agenzia Nova) - Il Fronte ribelle per l'alternanza e la concordia del Ciad (Fact) "è in guerra contro la Francia". Lo ha dichiarato ad "Agenzia Nova" Kingabé Ogouzeimi de Tapol, portavoce della coalizione che dall'11 aprile ha lanciato un'offensiva nel nord del Paese con l'obiettivo di raggiungere la capitale N'Djamena, il quale ha accusato le truppe francesi della forza anti-jihadista Barkhane di non aver rispettato la tregua armata che i ribelli avevano dichiarato in occasione dei funerali del presidente Idriss Deby Itno, tenuti oggi a N'Djamena. "Parigi continua a sorvegliare 24 ore su 24 i combattenti e le opposizioni del Ciad, comunicando all'esercito lealista le loro posizioni e facilitando il loro attacco. Non c'è stato un giorno in cui non siamo stati bombardati", ha denunciato il portavoce, accusando la Francia di voler istituire "una dittatura" tollerando il Consiglio militare istituito all'indomani della morte di Deby e che fa capo al figlio Mahamat Idriss Deby Itno. "Perché non rispettare la Costituzione ciadiana?", ha chiesto il portavoce, osservando che nel discorso tenuto ai funerali di Deby il presidente francese Emmanuel Macron ha ribadito la sua posizione "interventista". "E' fuori questione che la Francia ci imponga questa transizione di militari, questo 'genocidio alla ruandese'", ha concluso accusando Parigi di "tenere in ostaggio il Ciad con le sue relazioni nel mondo militare e della Francafrique". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE