HONG KONG

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Hong Kong: il regista di “Do Not Split”, il documentario darà voce ai manifestanti (2)

Berlino, 21 apr 17:30 - (Agenzia Nova) - Limitazioni di cui Hammer si dice contento: “Il documentario vuole mostrare proprio che la democrazia di Hong Kong sta scomparendo rapidamente". “Do not split”, il cui titolo deriva da uno slogan scelto dai manifestanti per incoraggiare un fronte unito contro il governo, è stato girato nel 2019, quando il regista si è recato ad Hong Kong per documentare le proteste popolari in opposizione a una nuova legge sull'estradizione di detenuti di Hong Kong nella Cina continentale. Dalla durata di trenta minuti, il documentario mostra le proteste dei manifestanti e la repressione della polizia in azione. Secondo alcuni critici, censurando la Notte degli Oscar Pechino cercherebbe anche di non dare visibilità alla regista cinese Chloe Zhao, il cui film drammatico “Nomadland” è tra i favoriti per l’assegnazione della statuetta. La regista è stata attaccata sui social media in Cina per commenti rilasciati in vecchie interviste nelle quali descrive la sua infanzia in Cina come "piena di bugie". (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE