COLOMBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 

Colombia: leader Comunes chiede dimissioni ministra Esteri dopo dichiarazioni all'Onu

Bogotà, 23 apr 15:25 - (Agenzia Nova) - Il leader del partito colombiano Comunes, nato dalle ceneri del gruppo armato delle Farc, Rodrigo Londono, alias Timochenko, ha chiesto le dimissioni della ministra degli Esteri Claudia Blum. La richiesta arriva dopo le dichiarazioni rilasciate da Blum al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, dove la ministra ha affermato che l’esistenza della dissidenza delle Farc è da considerarsi come un inadempimento dell’accordo di pace da parte del partito sorto dal gruppo armato. "Le dichiarazioni della ministra degli Esteri Claudia Blum sono di una irresponsabilità inaudita, mettono a rischio la sicurezza di chi ha firmato l'accordo di pace de L'Avana", ha detto Timochenko in un video pubblicato sui suoi canali social. Il leader di Comunes ha anche accusato la ministra di mentire quando ha dichiarato che il livello di violenza nel paese è diminuito. "Per avere mentito alle Nazioni Unite dovrebbe avere il decoro di rinunciare la suo incarico", ha aggiunto. Ieri, durante la presentazione del più recente rapporto della missione Onu sul processo di pace in Colombia davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la ministro ha affermato che l'esistenza dei dissidenti dovrebbe essere considerata "come una violazione dell'ex guerriglia convertita ora in un partito politico". (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE