REGNO UNITO

 
 

Regno Unito: direttore Gchq lancia allarme sicurezza cibernetica per i Paesi occidentali

Londra, 23 apr 12:49 - (Agenzia Nova) - I Paesi occidentali devono "agire in fretta" per mettere sotto controllo le tecnologie chiave per la propria sicurezza. Lo ha affermato Jeremy Fleming, direttore del Gchq (Agenzia di intelligence britannica per le telecomunicazioni), alla "Bbc", spiegando che senza attivarsi, le nazioni dell'Occidente dovranno fare i conti con le conseguenze di non avere più sotto il proprio controllo le tecnologie alla base delle proprie economie e apparati di sicurezza. In un discorso fatto alla lezione annuale sulla sicurezza tenuta presso l'Imperial College di Londra, Fleming ha descritto il Regno Unito come una "potenza cibernetica globale" e "un peso massimo nel mondo digitale", ma ha anche affermato che Londra deve adattarsi per mantenere la sua storica forza digitale, di fronte ad avversari stranieri che potrebbero minacciare le libertà di internet e la sicurezza dato l'emergere di tecnologie che andranno a popolare le città del futuro. Secondo il direttore del Gchq, la questione della cybersicurezza ha sempre più bisogno di un approccio "nazionale" più che settoriale, perché "le regole stanno cambiando in modi che non sono sempre in controllo del governo". (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE